Prestiti INPDAP per pensionati e dipendenti pubblici 

Capita sempre più spesso di avere bisogno di un prestito, sia esso di piccola, media o grande entità. In tutti questi casi, se si è pensionati o dipendenti pubblici, è possibile fare riferimento ai finanziamenti INPS Gestione Dipendenti Pubblici. Parliamo però di prestiti INPDAP perché questa sezione Inps dedicata a pensionati e dipendenti pubblici, fino al 2012, era chiamata proprio in questo modo. 

I prestiti INPDAP consistono in finanziamenti che vengono erogati a pensionati e dipendenti pubblici a condizioni agevolate e quindi molto convenienti rispetto ai prestiti classici. Vale quindi la pena conoscere meglio questa tipologia di prestiti.

L’erogazione dei prestiti INPDAP, come sottolineato anche da www.prestitoinpdapok.com è di due tipologie, infatti bisogna distinguere:

  • i prestiti INPDAP erogati dall’ente previdenziale, che sono finanziati per mezzo di un apposito fondo credito versato da dipendenti e pensionati; si tratta quindi di finanziamenti che possono essere vincolati all’effettività disponibilità di denaro;
  • i prestiti INPDAP che sono erogati da banche e finanziarie che hanno una convenzione con l’ex INPDAP.

Chi può accedere ai prestiti INPDAP? Tutti i lavoratori pubblici e i pensionati che siano iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici dell’INPS o anche di altre amministrazioni se iscritti al Fondo Credito.

Possono accedervi anche gli iscritti all’assistenza magistrale, i dipendenti del Gruppo Poste Italiane, i pensionati con qualsiasi gestione pensionistica con sottoscrizione di cessione del quinto.

I prestiti INPDAP sono davvero convenienti perché hanno dei tassi agevolati pur con l’applicazione dell’interesse.

Esistono comunque diverse tipologie di prestiti INPDAP, i piccoli prestiti, i pluriennali diretti, i prestiti pluriennali garantiti, ed infine i prestiti ai pensionati con cessione del quinto.

I tassi di interesse dei prestiti INPDAP sono sempre molto interessanti perché agevolati: comunque viene applicata una percentuale di interessi ai tassi medesimi, che variano di anno in anno e quindi bisogna controllare per l’anno di riferimento quale sia il tasso di interesse.

Come chiedere il prestito INPDAP

Come si richiede un prestito INPDAP? Dipende dal tipo di finanziamento che si vuole chiedere e dalle disponibilità finanziarie dell’ente. In ogni caso bisogna compilare opportunamente i moduli di richiesta che si scaricano dal sito Inps ufficiale, dove si possono reperire ulteriori informazioni.

Il modulo va consegnato all’ufficio territoriale o provinciale ex Inpdap o anche in via telematica, laddove necessario. Inoltre bisogna allegare tutta la documentazione che viene di volta in volta richiesta dall’ente, quindi i documenti che attestano il reddito o la pensione, i documenti d’identità, e via dicendo.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.